luglio 2012
05.07.2012

StarCasinò, del Gruppo Betsson, lancia in Italia i servizi di Live Casinò di Evolution

Evolution Gaming - leader mondiale del gioco dal vivo con croupier in video-streaming - annuncia che in Italia sono partiti i servizi di gioco online in modalità “dal vivo” targati Evolution. StarCasinò - marchio di proprietà del Gruppo Betsson - ha avviato inizialmente  i tavoli onLive di Evolution “Ventuno” e “Venezia Roulette”. “Venezia Roulette” è una sfarzosa sala-Roulette online disegnata in perfetto stile italiano, mentre “Ventuno” è una variante del Live Blackjack di Evolution, ma personalizzato per i clienti italiani.  A questo lancio seguirà poi l’introduzione di un tavolo di Live Blackjack: questo farà sì che StarCasinò potrà offrire illimitate opzioni di personalizzazione e di rafforzamento del marchio.

Tutti i servizi di casinò onLive avranno croupier madrelingua italiani.

Così come accade per tutti i tavoli di Live Blackjack di Evolution - che garantiscono esperienze di gioco tra le più reali disponibili sul mercato dell’online - lo staff è veloce come quello di un vero e proprio casinò terrestre.

Fabio Bufalini, Direttore Generale del Gruppo Betsson Italia, ha commentato la strategia del Live casinò per l’Italia seguita da StarCasinò: “Il Gruppo Betsson ha già raggiunto un successo internazionale con il Live casinò di Evolution. Anche in Italia eravamo al corrente dell’esistenza delle soluzioni localizzate di Evolution e dei suoi tavoli personalizzati; sono i due elementi che riteniamo essere il futuro di questo mercato. Ed è proprio per questo motivo che Evolution è stata la scelta naturale come partner di Live casinò di StarCasinò per l’Italia”.

Gionata La Torre, CEO di Evolution Italia, ha dichiarato inoltre: “Per noi è un piacere lavorare con StarCasinò, un’azienda specializzata nel fornire i migliori servizi possibili di Live casinò tenendo in considerazione le preferenze dei giocatori legate al territorio. Quest’ultimo lancio rafforza ancor di più la nostra posizione come leader del mercato italiano”.